• Infortunistica Consulting

Incidente su strada senza guard-rail: risarcimento non assicurato


Sinistri stradali: l’Anas non risarcisce il danno subito dall’automobile finita nella scarpata se la velocità era tale che anche la presenza del guard-rail non avrebbe impedito il triste epilogo.

L’Anas risarcisce i danni derivanti dalla cattiva manutenzione della propria rete autostradale, come ad esempio la mancata recinzione di alberi o l’assenza di guard-rail, ma a condizione che, dalla dinamica del sinistro, risulti che le barriere avrebbero potuto evitare l’infausto epilogo dell’incidente stradale.

Se, invece, anche in presenza del guard-rail ai margini della carreggiata, l’automobile sarebbe comunque finita fuori strada (magari a causa della sua elevata velocità), allora non c’è alcun risarcimento del danno. Né c’è modo di invocare il concorso di colpa. Lo chiarisce la sentenza della Cassazione di qualche ora fa.

Insomma, per ottenere l’indennizzo dalla Società Autostrade vi deve essere sempre un rapporto di causa-effetto tra l’omissione dell’installazione del guard-rail e i danni subìti dall’automobilista.

Nel caso di specie i giudici hanno affermato che la presenza del guard-rail avrebbe avuto scarsissime possibilità di evitare l’incidente, soprattutto tenendo presente la condotta imprudente dell’automobilista, consistita nel tenere una velocità eccessiva.

- See more at: http://www.infortunisticaconsulting.com


0 visualizzazioni

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle