• I-Consulting

AUTOVELOX IRREGOLARI


Infortunistica Consulting: Eccesso di velocità: multa con l’autovelox se il Comune non dimostra la verifica periodica dello strumento di controllo elettronico della velocità. Infortunistica Consulting:Multe nulle se l’autovelox non è stato sottoposto a periodica revisione. E a dimostrare l’avvenuto check-up deve essere il Comune. Dimostrazione che può essere data solo producendo l’attestazione della ditta autorizzata o il relativo verbale in copia autentica. All’automobilista, invece, basta sollevare la relativa eccezione col ricorso al giudice di pace, sostenendo che l’apparecchio di controllo elettronico della velocità non era stato sottoposto a taratura prima della contravvenzione. È un suo diritto riconosciutogli da una recente sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato parzialmente illegittimo il codice della strada: in forza di questa modifica, ora tutti gli autovelox devono essere sottoposti a periodica revisione che ne controlli il regolare funzionamento. Diversamente l’autovelox è irregolare e, quindi, la multa è nulla e non va pagata. Infortunistica Consulting:Si moltiplica il numero di sentenze che annullano le contravvenzioni per eccesso di velocità effettuate con strumenti di controllo elettronico. Il fatto è che i Comuni hanno fatto orecchie da mercante al dettato della Corte Costituzionale che ha imposto, dal 2015, la taratura di tutti gli apparecchi utilizzati con postazioni mobili. E questo perché, se anche una comune bilancia del mercato ortofrutticolo rionale viene tarata di tanto in tanto per ovviare a quei difetti di funzionamento che potrebbero derivare dall’uso e dagli spostamenti continui, ciò deve valere a maggior ragione per un prodotto di precisione come l’autovelox.

Infortunistica Consulting:È necessario, per legge, sottoporre gli autovelox impiegati nell’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità a verifiche periodiche di funzionalità e di taratura. Nel caso specifico, il Comune aveva esibito al giudice solo il certificato di taratura ma nessuna prova aveva allegato per dimostrare che l’autovelox fosse stato oggetto di verifica periodica di corretto funzionamento, salvo la dichiarazione che il personale del Comando aveva provveduto a verificare la funzionalità dello strumento. Il Giudice di Pace ha ritenuto però che «in mancanza dunque di allegazione di idonea prova di effettuazione della verifica del regolare funzionamento dell’autovelox in questione, ne consegue l’invalidità dell’accertamento e l’illegittimità del verbale impugnato».

more info at:Infortunistica Consulting:

#velox #postazioneautovelox #velocità #ricorsomulteautovelox #autoveloxnonsegnalato #autoveloxgiudicedipace #eccessodivelocità #comecontestareunamultaconautovelox #multaautovelox #autovelox #velocitàsostenuta #infortunisticaconsultingrovigo #infortunisticastradale #infortunisticaconsultingsrl #infortunisticastradalerovigo #infortunistica #infortunisticarovigo #infortunisticaconsulting

0 visualizzazioni

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle